Giovane di Aquila reale impallinato a Fabriano

Pochi giorni fa, un giovane di Aquila reale è stato ritrovato dall’ENPA nella zona di Albacina di Fabriano: il giovane si era involato lo scorso 28 luglio nel Parco Regionale Gola della Rossa e di Frasassi ma la sua libertà è durata pochi giorni.

Gli esami radiografici effettuati nella clinica Sant’Anna di Fabriano hanno evidenziato la presenza di numerosi pallini da caccia nel cranio e nel corpo del rapace, fortunatamente illese le ali. Restano tuttavia alti i rischi sia di danni neurologici sia di potenziale avvelenamento da piombo, il giovane è ora in cura presso il CRAS di Genga, diretto da Jacopo Angelini – vicepresidente di Altura – che si sta occupando direttamente del suo recupero.

Condanniamo con fermezza l’ennesimo vile atto di bracconaggio ai danni di questa specie, ancora più odioso se si pensa che il giovane è figlio dell’unica coppia presente nella provincia di Ancona e aveva da poco spiccato il volo. Auspichiamo che le forze dell’ordine possano individuare con rapidità i responsabili e invitiamo a collaborare chiunque sia in possesso di informazioni utili all’individuazione dei bracconieri.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al corretto funzionamento e alla completa fruizione dei contenuti, secondo le finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando su "Accetta" e/o proseguendo nella navigazione, acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Chiudi