Respinta la proposta di riperimetrazione del Parco Regionale Sirente-Velino

L’Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale dell’Abruzzo ha dichiarato, in data 17 dicembre 2013, irricevibile la proposta di riperimetrazione  del Parco Regionale Sirente Velino, presentata dal Consigliere Luca Ricciuti. In effetti quella che era stata definita una riperimetrazione consisteva invece in un’eliminazione dal Parco di una vasta area, dell’estensione di 4200 ettari. Sarebbe stato sottratto al Parco un territorio, dichiarato sia SIC che ZPS, di grande pregio sotto il profilo naturalistico e paesaggistico. La zona infatti è frequentata saltuariamente da esemplari di orso bruno marsicano ed è considerata di notevole importanza per assicurare all’orso una zona di espansione del suo areale, cosa ritenuta indispensabile dagli esperti per dare alla specie maggiori possibilità di sopravvivenza.  Sono poi presenti in modo stabile  il lupo, il cervo e il capriolo.

Tra gli uccelli vanno ricordati il grifone, l’aquila reale, il biancone, in fase di espansione del suo areale nella zona, il falco pellegrino, il lanario, il grillaio, durante le migrazioni,  la coturnice, il gracchio corallino, il gracchio alpino, ormai piuttosto raro in Abruzzo, il corvo imperiale, e diversi altri Passeriformi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al corretto funzionamento e alla completa fruizione dei contenuti, secondo le finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy. Cliccando su "Accetta" e/o proseguendo nella navigazione, acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Chiudi