XIII incontro sull’Aquila reale nelle Alpi e nell’Appennino

Il 28 novembre si è tenuto, presso l’auditorium dell’Oasi LIPU di Torrile (PR), il XIII incontro sull’Aquila reale nelle Alpi Occidentali e nell’Appennino Centro-settentrionale.

Sono state presentate diverse ed importanti relazioni sullo stato della specie nel territorio interessato. Nel complesso la situazione dell’Aquila reale è risultata buona in gran parte dell’area. La densità massima si registra, come del resto già noto, nella zona alpina. In molte zone si sta registrando un aumento del numero di coppie presenti.  Vi sono tuttavia diversi problemi concernenti il disturbo e la gestione dell’ambiente che destano non poche preoccupazioni per il futuro della specie.

Purtroppo per quanto riguarda l’Abruzzo è stata presentata una relazione relativa solamente al Parco Nazionale della Majella. E’ una grave lacuna che andrà colmata visto anche che l’Abruzzo è senz’altro la regione più importante per la specie per quanto riguarda l’Italia Centro-meridionale. Sarebbe opportuno inoltre che si riuscisse ad organizzare un monitoraggio sistematico per l’intero Appennino, fino alla Calabria. ALTURA ha in programma il coordinamento del monitoraggio della specie, almeno per l’Abruzzo, a partire dal 2016.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al corretto funzionamento e alla completa fruizione dei contenuti, secondo le finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy. Cliccando su "Accetta" e/o proseguendo nella navigazione, acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Chiudi